sabato 29 agosto 2015

➥Recensione/Review: {Organyc | Prodotti Bio anche in "Quei Giorni"}


Buongiorno ladies and gentlemen, buon sabato. Altra piccola assenza, dovuta a qualche giorno di relax last-minute, adesso mi fermo davvero per questa estate ho già fatto abbastanza, riprendo il mio lavoro sul blog, riprendo le pinze in mano e torno a creare e a metà settembre ritorno anche al mio lavoro quotidiano.

Oggi vi parlo di due prodotti in cotone biologico al 100%, gli assorbenti esterni con ali e i proteggislip.

  • Scheda Prodotto
Denominazione Prodotto: Organyc Assorbenti Flusso Intenso Con Ali Ripiegati 
Produttore: Organyc 
Reperibile Presso: Shop on-line Organyce rivenditori autorizzati 
Dose/Peso/Quantità: 10 pezzi
Costo: 4,97 € (circa) 
PAO (period after opening): //      
Descrizione dal Sito: Gli assorbenti con ali flusso intenso sono realizzati in cotone biologico al 100% certificato, si presentano ripiegati e confezionati in bustine di Mater-Bì.
In superficie presentano uno strato filtrante di cotone organico al 100%, che racchiude un’anima interna di cotone assorbente, ipoallergenico e traspirante.
L’assorbente ha forma anatomica che assicura praticità e comfort, mentre le ali protettive sui lati sono state studiate per garantire la massima igiene.
Confezione in cartone riciclato.
Certificazioni: ICEA | Soil Association Organic Standard | Biodegradable





Gli assorbenti Organyc, sono creati appositamente per le donne che non amano il contatto con materiali sintetici, questi appunto sono realizzati con 100% cotone biologico certificato,traspirante, biodegradabile, ipoallergenico e a pH neutro.

Gli assorbenti di cui vi parlo adesso sono "Flusso Intenso con ali", ho gradito molto che l'assorbente è abbastanza lungo e sottile, proprio come li utilizzo io. La differenza rispetto ai tradizionali assorbenti che si trovano al supermercato (a parte il materiale) è che essendo in cotone il flusso è più visibile e resta più in superficie, questo, però vi assicuro che non comporta alcun fastidio, né per quanto riguarda una eventuale sensazione di bagnato né per quanto riguarda l'odore, l'unica cosa è che l'assorbente va' sostituito con più frequenza. Non mi hanno causato alcuna irritazione o fastidio di qualsiasi genere. 
L'unica cosa che non mi è piaciuta è l'adesione con lo slip, purtroppo, pur avendo le ali tendono a staccarsi, questo probabilmente è dovuto al fatto che la parte adesiva non ricopre l'intera superficie dell'assorbente ma solo una parte. Anche questa dell'adesivo è stata una cosa ben pensata dall'azienda, che li produce così, per renderli più traspirabili poiché un eccesso di colla andrebbe a far diminuire la traspirabilità del prodotto.

In conclusione, credo, che per chi come me, non riesce ad utilizzare le coppette o gli assorbenti lavabili, siano una buona alternativa questi, che pur non essendo un prodotto economico è un buon prodotto di qualità.










  • Scheda Prodotto
Denominazione Prodotto: Organyc Proteggi Slip Stesi

  Produttore: Organyc
Reperibile Presso: Shop on-line Organyc e rivenditori autorizzati 
Dose/Peso/Quantità: 24 pezzi
Costo: 4,43 € (circa)

PAO (period after opening): // 
Descrizione dal Sito: I proteggi slip sono realizzati in cotone biologico al 100% certificato, assorbente, ipoallergenico e traspirante.
L’assorbente ha forma anatomica che assicura praticità e comfort.
La minima percentuale di colla è studiata per garantire adesione e massima traspirabilità.
Confezionati stesi in astuccio in cartone riciclato.
Certificazioni: ICEA | Soil Association Organic Standard | Biodegradable





Le caratteristiche di questi proteggi slip sono simili a quelli degli assorbenti, con la sola differenza che non hanno le ali e quindi si staccano ancora più rapidamente.
Per il resto sono abbastanza sottili, morbidi e il loro prezzo è abbastanza contenuto considerando la buona qualità.
Per quanto riguarda che siano stesi anziché ripiegati, per me è stata una cosa ottima, perché credo che l'adesione allo slip con quelli ripiegati si riduca ancora di più.
Anche questi, come gli assorbenti non mi hanno causato alcun fastidio.

Il packaging degli articoli è essenziale e le scatole in cui sono custoditi i prodotti sono in cartoncino riciclato.

Tutti i prodotti sono vegan ok e biodegradabili. 




* Tutte le mie recensioni si basano sulle mie esperienze personali. Non vengo pagata per scrivere le mie opinioni oneste e non mi viene chiesto cosa scrivere dai brand. Condivido con i miei lettori semplicemente la mia opinione sincera su ciascun prodotto che utilizzo. Tutte le immagini sono di  Habanero se non diversamente specificato. *
xo,
Habanero

lunedì 24 agosto 2015

➥Recensione/Review: {MilMil76 Bio Natura | Solari Delice Crema Solare - Protezione media uva SPF15}


Buongiorno ladies and gentlemen, buon lunedì. Come state? Passato bene il week
Oggi vi parlo dell'ultimo dei tre prodotti solari di MilMil76, la crema solare SPF15.

  • Scheda Prodotto
Denominazione Prodotto: Bio Natura Protezione media uva SPF15 | Con burro di karitè biologico
  Produttore: MilMil76
Reperibile Presso: Ipermercati, supermercati e Shop on-line Mil Mil
Dose/Peso: 150ml 
Costo: 11,90 € (circa)
PAO (period after opening): 12 mesi      
Descrizione dal Sito: Un’emulsione delicata che assicura una protezione solare efficace e resistente all’acqua e al sudore.
Ideale per le pelli già abbronzate, previene l’invecchiamento dovuto ai raggi solari, favorendo un’abbronzatura intensa e uniforme.
COME SI USA: Agitare prima dell’uso.
Applicare generosamente su viso e corpo prima di ogni esposizione al sole.
Rinnovare frequentemente l’applicazione, specialmente dopo i bagni.
Avvertenze: Evitare l’esposizione al sole nelle ore centrali della giornata.
Utilizzare sempre una protezione adeguata alla propria tipologia di pelle.
Applicare il prodotto abbondantemente: riducendo la quantità di prodotto, il livello di protezione diminuisce.
Riapplicare con frequenza per mantenere la protezione soprattutto dopo aver sudato o dopo essersi bagnati o asciugati.
Non esporre al sole diretto i bambini al di sotto dei tre anni.
Proteggere i bambini con cappellino, maglietta e occhiali da sole.
Attenzione: un’esposizione prolungata al sole è comunque dannosa.
Profumo senza allergeni
Solo filtri naturali
Senza vaseline e siliconi
Nichel test < 0,1 ppm
 Certificazioni: Natrue



  • Inci | Ingredienti 
 Aqua | Dodecane | Helianthus annus seed oil | Glycerin | Prunus amygdalus dulcis oil | Zinc oxide | Titanium dioxide (nano) | Lauryl glucoside | Polyhydroxystearic acid | Polyglyceryl-2 dipolyhydroxystearate | Hydrogenated palm kernel glycerides | Butyrospermum parkii butter | Glyceryl caprylate | Magnesium aluminium silicate | Pongamia glabra seed oil | Coffea arabica seed oil | Caesalpinia spinosa gum | Sclerotium gum | Cetearyl alcohol | Hydrogenated palm glycerides | Aluminum hydroxide | Squalene | Stearic acid | Lactic acid | Tocopherol | Beta-sitosterol | Benzyl alcohol | Dehydroacetic acid | Parfum.


  • Scheda packaging
Questa protezione solare ha la medesima confezione della protezione SPF30 della stessa linea,  è contenuta in un flacontubo in PE (polietilene), da 150ml. Il tappo è un flip-top rotondo, al momento dell'acquisto è protetto da sigillo di garanzia (una linguetta che deve essere rimossa per poter aprire il prodotto dal coperchio). L'erogazione del prodotto avviene come per tutti i flacontubi, facendo leggermente pressione sul flacone. Il flacontubo è molto colorato (giallo, bianco, verde con dettagli arancio).
Sul flacone sono riportate tutte le info, quindi ingredienti, modalità di utilizzo, codice a barre, componenti del prodotto, PAO, dose e certificazioni.




Su questo prodotto non ho molto da dire perché è identico alla  protezione SPF30, quindi stessa consistenza corposa, stessa fragranza, stesso appiccicaticcio che resta dopo averla stesa. È praticamente la stessa crema solare, ma con fattore di protezione più basso. 
Anche con questa mi sono trovata abbastanza bene, l'ho applicata in questo ultimo periodo, che la mia pelle è più ambrata e come la precedente, mi ha protetta bene dal sole.

Trovo che anche questo sia un buon prodotto, con l'unica pecca, al solito del dodecane, presente tra gli ingredienti.

Altro piccolo appunto che vorrei fare all'azienda è la quantità di prodotto all'interno del flacone, secondo me 150ml sono un po' troppi considerando che questi prodotti vanno consumati entro l'anno, sarebbe opportuno, secondo me, produrre delle taglie leggermente più piccole tipo da 100ml, così da non esserci sprechi, ve lo dice una persona che vive in Sicilia e quindi oltre alle vacanze va spesso al mare, ma ciò nonostante io ancora ho molto prodotto da smaltire pur utilizzandolo in due.


 
* Tutte le mie recensioni si basano sulle mie esperienze personali. Non vengo pagata per scrivere le mie opinioni oneste e non mi viene chiesto cosa scrivere dai brand. Condivido con i miei lettori semplicemente la mia opinione sincera su ciascun prodotto che utilizzo. Tutte le immagini sono di  Habanero se non diversamente specificato. *
xo,
Habanero

venerdì 21 agosto 2015

➥Viaggi // Travels: {Eolie Islands | Lipari Island, South Italy}


Buongiorno ladies and gentlemen, buon venerdì. Come state?
Ancora non ho ripreso il ritmo al 100%, si sa qui in Sicilia è difficile riprendere la routine nel mese di agosto.

Vi avevo detto che pian piano vi avrei parlato delle mie vacanze, soprattutto dei giorni trascorsi a Lipari, infatti in questo primo post parlerò solo di quei giorni in questa splendida isola.

Non andrò per ordine con le giornate, i luoghi visti, ma vi racconterò il posto, quello che mi ha colpita, le emozioni che mi ha trasmesso. Non è semplice scrivere questo post, questo è il motivo per cui a distanza di quasi un mese, ancora non lo avevo fatto.

Per me è stato un viaggio particolare. All'inizio non volevo nemmeno andare a Lipari, per il semplice fatto che sapevo già che non avrei trovato le spiagge sabbiose che piacciono tanto a me, alla fine mi sono fatta convincere e sono andata ugualmente, anche se non entusiasta al 100%.

Arrivata li dopo un paio di ore di traghetto, la sensazione è stata bella, finalmente eravamo nuovamente sulla terra ferma. Da quel momento, nonostante il poco entusiasmo, cominciai a vivermi tutto, come del resto faccio sempre.

Quello che quasi subito mi ha colpita è stata la gente del posto, tutti trasmettevano un senso di serenità e tranquillità. Noi abituati sempre a guardarci le spalle, ci siamo resi conto che li non c'era nulla di cui temere, la gente usciva di casa lasciando le finestre aperte e i cancelli spalancati, sulle spiagge ombrelloni, borse e oggetti personali lasciati li incustoditi per ore, mentre la gente andava a pranzare. Con molta onestà, non credevo ai miei occhi.

Il penultimo giorno sono andata in una spiaggia (di cui tra l'altro non ho foto perché dimenticai la fotocamera a casa) che a parer mio era la peggiore. Un incubo!
Il 95% della gente la raggiungeva in barca, noi avventurosi l'abbiamo fatto a piedi, circa 15-20 minuti di strada, un sentiero in discesa, scivoloso con rocce ovunque. Arrivo li infastidita da questa cosa, stanca, accaldata e mi ritrovo davanti una spiaggia scura quasi nera con ciottoli e scogli, una muraglia rocciosa che avevo paura anche a guardare, sarei solo voluta andare via. E invece poi a fine giornata non sarei più voluta andarmene da quel posto. Valle Muria, parlo di lei, un luogo selvaggio, un luogo dove capisci che la natura vince sempre e comunque.
Abbiamo pranzato li, dove si trova una sorta di chioschetto all'interno di una roccia, una cosa molto alla buona, selvaggio anche quello e l'uomo che lo gestisce con aria da artista che faceva da contorno a quel luogo. Panini caserecci e insalate, cibo buono e sano come quello della nonna. Si la nonna, i panini preparati al momento dal tizio, mi hanno ricordato i pomeriggi trascorsi con la mia nonna, quando mi chiedeva cosa volessi messo nel panino e con un po' d'olio, un po' di sale e origano mi preparava il panino più buono al mondo e io le dicevo sempre: <<Nonna i tuoi panini sono più buoni di quelli della mamma!>>.

Lipari è stata introspettiva, mi ha fatto capire alcune cose di me stessa, mi ha insegnato che anche i luoghi possono essere come i rapporti umani, come le relazioni d'amore, quando incontri qualcuno che non ti piaci e sai che non potresti mai condividere nulla con quella persona e invece poi te ne innamori perdutamente.

Sono tornata, per la prima volta in vita mia, triste di tornare a casa. Io tanto attaccata alle mie cose, alla mia casa, ai miei affetti, non sarei più voluta tornare.

Il mio cuore è rimasto in quella piccola isola e anche a distanza di quasi un mese il mio stato d'animo non è cambiato. Ho solo voglia di rifarmi le valigie e ritornare li, non da turista ma in pianta stabile. Ho bisogno di riflettere!

Vi lascio alcune delle 903 foto scattate, perdonatemi se non vi parlo molto dei luoghi visitati e ve li mostro solo in foto, ma come avrete capito per me è stato un viaggio particolare.










































































































E mi sa che faccio come questa bravissima artista che ha mollato tutto per andar a vivere in questa meravigliosa isola.
#mollotuttovivoalipari









 Tutte le immagini sono di  Habanero se non diversamente specificato. *
xo,
Habanero

lunedì 17 agosto 2015

➥Ricetta Rimedi Homemade: {Maschera Viso Astringente e Purificante}


Buongiorno ladies and gentlemen, buon lunedì.
Passato bene il ferragosto? Io sono tornata definitivamente, vacanze terminate. Che dirvi? Alla fine questa volta sono felice di essere di nuovo a casa, le vacanze sono belle, ma poi dopo un po' ho sempre voglia di tornare alle mie cose quotidiane, perché mi mancano.
Ancora non vi ho parlato delle mie vacanze, ma presto lo farò in due post differenti, per il momento devo riprendermi un attimo e fare un po' di ordine tra i miei pensieri.

Comunque sia adesso veniamo al post di oggi... Una settimana fa su instagram vi postai una foto di una maschera viso homemade e in tanti mi avete chiesto la ricetta, sia su facebook che su instagram, vi avevo assicurato che avrei scritto un post con la ricetta e adesso eccomi qui come promesso.

Occorrente
✓Una ciotolina in vetro o in plastica o in legno (evitate al solito il metallo)
✓Un cucchiaino da minestra, come sopra evitate cucchiaini di metallo
✓Un cucchiaino da minestra di farina di riso
✓Un cucchiaino da minestra di amido di riso
✓Due cucchiaini da minestra di argilla verde o di caolino
✓Una goccia di olio essenziale di limone
✓Una goccia di olio essenziale di rosmarino
✓Una goccia di olio essenziale di lavanda
✓ Un cucchiaino da minestra di yogurt bianco bio


Al solito, per quanto riguarda la preparazione, mescolate bene gli ingredienti, fino a farli unire in un'unica pappetta senza grumi. Spalmare il composto sul viso e lasciare agire 10-15 minuti risciacquare e se serve mettere un po' di crema idratante dopo, ripetere l'operazione una volta a settimana.
Prima di fare la maschera vi consiglio di fare uno scrub, potete fare quello semplicissimo con zucchero di canna e miele, oppure vi consiglio la crema illuminante scrub di Bio Marina, con cui mi trovo molto bene (presto ve ne parlerò).


* Tutte le mie recensioni si basano sulle mie esperienze personali. Non vengo pagata per scrivere le mie opinioni oneste e non mi viene chiesto cosa scrivere dai brand. Condivido con i miei lettori semplicemente la mia opinione sincera su ciascun prodotto che utilizzo. Tutte le immagini sono di  Habanero se non diversamente specificato. *
xo,
Habanero